Antonio Luongo è il nuovo segretario del Pd

L’ex deputato  è il segretario del Pd di Basilicata: eletto con 54 voti. Gli altri delegati, quelli eletti nella lista di Luca Braia (uno dei tre candidati alla segreteria, l’altro era Dino Paradiso) non hanno votato. Su 100 delegati componenti l’assemblea democratica lucana, cique gli assenti.

Antonio Luongo è il segretario del Pd di Basilicata: eletto con 54 voti. Gli altri delegati, quelli eletti nella lista di Luca Braia (uno dei tre candidati alla segreteria, l’altro era Dino Paradiso) non hanno votato.

Su 100 delegati componenti l’assemblea democratica lucana, cique gli assenti.

La pausa di una settimana dall’assemblea dello scorso 28 luglio non è servita a trovare l’unità.

Il quadro è stato chiaro fin dai primi momenti della seconda riunione dell’assemblea del Pd, che si è svolta oggi a Potenza: non c’è una sintesi, e quindi ogni «parte» mette sul piatto del dibattito le sue mosse, in una delicata partita a scacchi.

Braia, primo a parlare, ha provato a declinare il teorema della soluzione dei «due litiganti»: ha alluso all’ipotesi di poter eleggere Paradiso.

Ferma la replica di Luongo, che ha chiesto il rispetto delle regole del gioco, e quindi «secondo il regolamento, il ballottaggio tra i primi due», ovvero alla «conta» tra il suo 40 per cento e il 43 di Braia.

La soluzione è arivata dopo un dibattito in cui sono emerse le parole del presidente della regione. Marcello Pittella ha più volte richiamato il principio di unità del partito come strumento necessario all’azione amministrativa: per la Basilicata è in corso una partita difficilissima su molti fronti.

fonte: Il quotidiano della Basilicata